383-header-jamie-25
Sfoglia
56-fb 320-jamie-instagram

CARCIOFI FRITTI ALLA GIUDIA

700x380_107-deep_fried_017

Per questa ricetta utilizzate dei carciofi non troppo grandi, in modo che non abbiano il fieno centrale e che possano essere mangiati interi. Normalmente il fieno andrebbe tolto ma questa operazione potrebbe causare la rottura del carciofo in cottura. Se cucinati nel modo giusto, otterrete dei carciofi morbidi dentro e croccanti fuori. Non fateli bollire in acqua ma in olio per evitare che poi schizzino in frittura.

Antipasto per 2 persone

1 Pulite i carciofi lasciandoli però interi e senza togliere le foglie più esterne. In questo caso non dovete mettere i carciofi a bagno nell'acqua.
2 Mettete i carciofi in un tegame non troppo grande e riempiteli con l'olio. Portateli a cottura senza farli friggere. Dopo 15-20 minuti i carciofi dovrebbero essere morbidi sia fuori che dentro. Toglieteli dal tegame con l'aiuto di una pinza e fateli scolare a testa in giù su un vassoio.
3 Prima di servirli fate riscaldare bene l'olio ed immergetevi con delicatezza i carciofi, sempre capovolti. Con l'aiuto di un mestolo forato teneteli completamente immersi nell'olio e fateli friggere per 5-10 minuti, fino a che saranno ben croccanti. Sollevateli delicatamente con un mestolo forato e metteteli a scolare a testa in giù sulla carta assorbente. Schiacciateli leggermente con un cucchiaio in modo da eliminare l'olio in eccesso. Spolverate di sale e mangiate rigorosamente con le mani.

Per porzione 225 calorie, 15,3g grassi (di cui 1,5g saturi), 6,6g proteine, 10,2g carboidrati, 0g zuccheri

Ingredienti

  • 2 carciofi romaneschi
  • 1 litro di olio di semi di girasole